News

Il mercato del lavoro svizzero continua a crescere

All’inizio del 2019, il mercato del lavoro svizzero ha registrato un aumento del 7% rispetto all’anno precedente
15. aprile 2019 - PD/MIG

Nel primo trimestre del 2019, le imprese svizzere hanno pubblicato circa il 7% in più di posti di lavoro rispetto al 2018, come dimostra l’indagine scientifica del mercato del lavoro dell’Adecco Group Swiss Job Market Index del Servizio di monitoraggio dell’Università di Zurigo.

Tutte le regioni hanno evidenziato un incremento rispetto all’anno precedente, in particolare la Svizzera orientale. La maggior parte delle categorie professionali ha contribuito a questa ripresa, solo poche sono rimaste al livello dell’anno precedente.

L’Adecco Group Swiss Job Market Index è aumentato del 7% nella primavera del 2019 rispetto allo stesso trimestre del 2018, tuttavia rimane stabile rispetto al trimestre precedente. «Uno sguardo agli sviluppi più recenti mostra una diffusa stagnazione in quasi tutte le categorie professionali rispetto al trimestre precedente. Resta da vedere come si svilupperanno i prossimi trimestri di quest’anno, per verificare se le contenute proiezioni economiche si rifletteranno sul mercato del lavoro», commenta Nicole Burth, CEO del Gruppo Adecco Svizzera.

 

Al primo posto: le professioni d’insegnamento e servizi pubblici registrano il tasso di crescita più elevato

Nel primo trimestre del 2019, in tutte le categorie professionali il numero di posti di lavoro è aumentato rispetto alla primavera 2018 o è rimasto comparabilmente elevato. Come nel trimestre precedente, si sono visti cambiamenti chiaramente positivi nelle professioni d’insegnamento e servizi pubblici, che registrano attualmente un incremento del 19% rispetto alla primavera dell’anno precedente. Ad esempio, si cercano più insegnanti e personale nel settore dell’educazione, ma anche per le professioni nell’ambito giuridico e della sicurezza è stato pubblicato maggior numero di posti vacanti. «Riteniamo che l’aumento del numero di bambini in età scolare comporterà la necessità di assumere più insegnanti, ma stiamo assistendo a un incremento delle offerte di lavoro anche nei settori prescolastico e post-obbligatorio», aggiunge Anna von Ow dell’Osservatorio del Servizio di monitoraggio svizzero. Anche il numero di annunci di lavoro pubblicati dalle aziende che ricercano professionisti nel settore manageriale e organizzativo è aumentato rispetto alla primavera dello scorso anno (+16%; ad esempio, quadri intermedi quali responsabili di divisione e progetto). Inoltre, la domanda di specialisti informatici ha continuato a crescere (+13%; ad esempio programmatori).

Nella primavera del 2019, le seguenti categorie professionali hanno visto un andamento moderatamente positivo, con un incremento dal 5% al 7% rispetto al trimestre corrispondente dell’anno precedente: attività nell’ambito dell’edilizia e della ristrutturazione, della tecnica e delle scienze naturali (ad es. professioni nell’ingegneria e tecniche), professioni sanitarie (ad es. farmacisti, fisioterapisti, ostetriche o dentisti), ma anche professioni nel settore alberghiero, della ristorazione e dei servizi alla persona specialmente per esempio il personale di servizio, della reception e della cucina come i mestieri nel settore dell’igiene pubblica, della pulizia e altri servizi.

 

 

Verwandte Themen


Webdesign by Multi Digital