News

Il primo trimestre del 2020 promette di essere particolarmente favorevole all'occupazione in Svizzera

I risultati del Barometro ManpowerGroup Employment Outlook Barometer per il periodo gennaio-marzo 2020 indicano che il 4% dei 750 datori di lavoro intervistati tra il 16 e il 29 ottobre 2019 prevede un aumento della loro forza lavoro, il 2% una riduzione, l'1% non lo sa e il 93% non considera alcun cambiamento nelle loro intenzioni di assunzione.
12. dicembre 2019 - PD

Al netto delle variazioni stagionali, la previsione occupazionale raggiunge il +4%, con un leggero aumento di 1 punto rispetto al trimestre precedente e di 2 punti rispetto all'anno precedente.

 

Prospettive occupazionali per regione

I datori di lavoro di sei delle sette regioni prevedono un aumento della loro forza lavoro nel primo trimestre del 2020. I datori di lavoro della Svizzera centrale sono particolarmente fiduciosi con una previsione di +12% e anche i loro omologhi della Svizzera nordoccidentale sono molto ottimisti con un +11%. Le intenzioni di assunzione di Zurich sono +5% e quelle dell'Espace Mittelland +3%. I datori di lavoro della Regione del Lago di Ginevra prevedono un'attività di assunzione piatta con una previsione dello 0%, mentre le prospettive occupazionali sono in miglioramento in quattro regioni rispetto al trimestre precedente.

Aumenti significativi di 11 e 10 punti sono stati segnalati rispettivamente dalla Svizzera nordoccidentale e dal Ticino, mentre la Svizzera centrale ha guadagnato 7 punti. Al contrario, le prospettive sono in calo in tre regioni, soprattutto nella Svizzera orientale, con un calo di 12 punti percentuali. Rispetto all'anno precedente, le assunzioni stanno migliorando in cinque regioni, in particolare nella Svizzera centrale, che è aumentata di 12 punti, in Ticino, di 9 punti, e nella Svizzera nordoccidentale, di 5 punti. Altre due regioni stanno regredendo. I datori di lavoro a Zurigo sono in calo di 8 punti e le prospettive per la Svizzera orientale sono in calo di 5 punti.

 

Risultati per segmento

I datori di lavoro di otto dei dieci settori prevedono di aumentare la loro forza lavoro nei primi tre mesi dell'anno. È nell'industria manifatturiera che il tasso di assunzioni dovrebbe essere più dinamico con una previsione di +9%. I datori di lavoro dei settori Elettrico, Gas e Acqua sono ottimisti con un +7%, quelli del Commercio con un +6% e quelli dell'Industria Estrattiva con un +5%. Per contro, si prevedono riduzioni di personale nei settori Agricoltura, Caccia, Silvicoltura e Pesca con una previsione negativa del -3% e nel settore Alberghi e Ristoranti con una previsione negativa del -2%. Rispetto al trimestre precedente, le intenzioni di assunzione si stanno rafforzando in cinque dei dieci settori. Il settore Costruzioni ha registrato un notevole incremento di 15 punti, mentre il settore Hotel e Ristoranti ha guadagnato 11 punti. Per contro, altri cinque settori hanno registrato un calo, in particolare di 6 punti nell'industria manifatturiera e di 5 punti in elettricità, gas e acqua, nonché nei servizi finanziari, assicurativi, immobiliari e servizi alle imprese. Su base annua, le previsioni di assunzione sono migliorate in cinque dei dieci settori. Il settore Trade ha registrato un notevole incremento di 11 punti, il settore Hotel & Restaurant è aumentato di 9 punti e il settore Manufacturing di 6 punti. Il settore Trasporti, Magazzinaggio e Comunicazioni è diminuito di 8 punti, mentre il settore Servizi Finanziari, Assicurativi, Immobili e Servizi alle Imprese è diminuito di 4 punti.

 

 


Webdesign by Multi Digital